Psicosi e cura. La teoria ed il metodo di W.R. Bion.pdf

Psicosi e cura. La teoria ed il metodo di W.R. Bion

Gabriella Olivadese

Sfortunatamente, oggi, domenica, 26 agosto 2020, la descrizione del libro Psicosi e cura. La teoria ed il metodo di W.R. Bion non è disponibile su sito web. Ci scusiamo.

Riflessioni sulla cura, la psicoanalisi, la formazione analitica, ETS editore. CAP. E aggiungerei “senza cedere alle lusinghe di sbarazzarsi degli aspetti incresciosi della scoperta dell’inconscio e del suo funzionamento” (Di Chiara, p. 19), come in tempi odierni è di ricorrente abitudine. Bibliografia: Bion W.R… Bion propone un'estensione delle funzioni fondamentali del sogno definite da Freud - tutela del sonno e appagamento del desiderio - e postula una variabile incognita operante sulle esperienze sensoriali ed emotive, capace di generare una funzione α (alfa) ed elementi α disponibili al sogno la cui funzione primaria è quella di costruire una barriera α in grado di mantenere inconscia una

4.67 MB Dimensione del file
886238002X ISBN
Psicosi e cura. La teoria ed il metodo di W.R. Bion.pdf

Tecnologia

PC e Mac

Leggi l'eBook subito dopo averlo scaricato tramite "Leggi ora" nel tuo browser o con il software di lettura gratuito Adobe Digital Editions.

iOS & Android

Per tablet e smartphone: la nostra app gratuita tolino reader

eBook Reader

Scarica l'eBook direttamente sul lettore nello store www.smilepub.org o trasferiscilo con il software gratuito Sony READER PER PC / Mac o Adobe Digital Editions.

Reader

Dopo la sincronizzazione automatica, apri l'eBook sul lettore o trasferiscilo manualmente sul tuo dispositivo tolino utilizzando il software gratuito Adobe Digital Editions.

Note correnti

avatar
Sofi Voighua

(W.R. Bion (1967), Second Thoughts. Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico; tr. S. Bordi; Armando Editore, Roma 1970; pp. 250-251). Rileggendo questo passaggio, vi si può riconoscere la sollecitudine dell'autore, che descrive quanto trova di originale nella propria elaborazione, riconoscendone il carattere insaturo e precario. L`osservazione e la pratica psicoanalitica negli stati primitivi

avatar
Mattio Mazio

W. R. Bion, 1962b), p. 151). Bion utilizza a questo proposito una metafora: anche in psicoanalisi è necessario il passaggio da un sistema di «scrittura ideografica» (nel quale ad ogni concetto corrisponde uno specifico ideogramma, per cui — via via che il campo di conoscenze si estende — anche il numero di ideogrammi necessariamente si deve

avatar
Noels Schulzzi

Bion, W. R, Una teoria del pensiero. In Analisi degli schizofrenici e metodo analitico, 1967. Bion, W. R., Attenzione e interpretazione, 1970. Bion, W. R., che come si è già sottolineato si realizza compiutamente la ‘mistica’ in cui Bion sta ed alla quale conduce: 07/06/2016 · L’identificazione proiettiva è un concetto psicoanalitico ed è sempre più considerato come un “ponte” tra la psicoanalisi classica e quella interpersonale. Bion W.R. (1954). Note sulla teoria della schizofrenia. In W.R.Bion: Analisi degli schizofrenici e metodo psicoanalitico, Armando, Roma, 1970.

avatar
Jason Statham

Anche per Bion il pensiero, che emerge come risposta alla frustrazione, ha il compito di mantenere l’equilibrio affettivo [(Bion, 1962), (Bion, 1967)]. Bion inoltre, in linea con il modello di Fonagy, pone l’accento proprio sui processi interattivi intersoggettivi che consentono la nascita e l’evoluzione del pensiero. Opere citate. Bion W.R.

avatar
Jessica Kolhmann

Riflessioni sulla cura, la psicoanalisi, la formazione analitica, ETS editore. CAP. E aggiungerei “senza cedere alle lusinghe di sbarazzarsi degli aspetti incresciosi della scoperta dell’inconscio e del suo funzionamento” (Di Chiara, p. 19), come in tempi odierni è di ricorrente abitudine. Bibliografia: Bion W.R… Bion propone un'estensione delle funzioni fondamentali del sogno definite da Freud - tutela del sonno e appagamento del desiderio - e postula una variabile incognita operante sulle esperienze sensoriali ed emotive, capace di generare una funzione α (alfa) ed elementi α disponibili al sogno la cui funzione primaria è quella di costruire una barriera α in grado di mantenere inconscia una